Le storie

Tullia

53 anni, diagnosi a 48

La diagnosi di cancro è stata lo spartiacque tra una vita tranquilla e una governata da forza e determinazione: un nuovo punto di partenza. Mi sono resa conto che il mio mondo quasi perfetto, almeno così lo percepivo, mi stava crollando addosso. In metropolitana mi sorprendevo a guardare le altre donne chiedendomi perché io, perché proprio a me… e subito mi vergognavo di questi pensieri. 

La malattia mi ha portato ad avvicinarmi ad altre donne che stavano affrontando il mio stesso percorso e con loro ho trovato tanta forza, positività e voglia di stare insieme. Ho capito che prima stavo conducendo la vita che tutti si aspettavano da me, ma che in realtà non mi apparteneva fino in fondo. Dentro di me c’era una donna che ora apprezzo di più, solare, espansiva, sorridente, la donna che ho sempre desiderato essere. Non dimentico ciò che ho vissuto, ma ne ho colto il lato positivo: ho avuto la possibilità di fare un viaggio in me stessa. Avvicinandomi al reiki, ho scoperto di avere tanta energia che non utilizzavo pienamente e ora godo di ogni istante con positività. 
 


Client:
Date: marzo 28, 2018
Service: