Le storie

Alessandra

31 anni, diagnosi a 29 

Sono un’educatrice professionale e lavoro con gli anziani. Tre giorni prima del mio matrimonio mi sono accorta, facendo la doccia, di avere un piccolo nodulo. Sono partita per il viaggio di nozze perché i medici mi avevano rassicurata, dicendomi che non era nulla di grave.

In realtà sentivo che qualcosa non andava e al mio rientro si è scoperto che avevo un tumore molto aggressivo. Il mio corpo non sembrava reagire alle cure così i medici hanno optato per l’asportazione completa del seno. È stato mio marito a rasarmi i capelli, credevo di essere pronta ma quando ho visto le prime ciocche sulla federa bianca è stato uno shock.

Mio padre è morto di tumore da tre anni, al tempo ne aveva cinquantuno. Non volevo che mia madre mi venisse a trovare in ospedale e rivivesse un dolore simile.
Vorrei avere dei figli in futuro, ma non c’è stato tempo di pensare alla crioconservazione. La maternità è un punto di domanda. Ogni sera faccio il punto delle cose belle della giornata.


Client:
Date: aprile 20, 2018
Service: